Caro Paolo Fox e colleghi...

Caro Paolo Fox e colleghi,


da anni milioni di domande affollano la mia mente a proposito della vostra “professione”.


Perché all'oroscopo nessuno ci crede ma tutti gli danno un’occhiata e tanti si fanno anche condizionare la giornata, e quindi mi chiedo: vi cambierebbe molto la vita dire semplicemente ”andrà tutto bene”, l’oroscopo rassicurante che un po’ ti illude e un po’ ti rasserena.


Ma poi ci spiegate per quale ragione l’anno non inizia mai bene ma bisogna avere pazienza, e dopo l’estate sarà tutto meraviglioso? Forse confidate nel calo della nostra memoria, a distanza di tanti mesi? Non è bello pensare che i prossimi 6/8 mesi saranno difficili, poi lo saranno lo stesso ma un po’ di speranza alla gente dovreste lasciarla.


Quello che affascina di questo mestiere creativo è la terminologia: Giove in trigono, pianeti allineati, cielo speciale, la settima casa, ascendenti, quadro astrale. Sono termini che non possono non essere mentalmente associati a una casupola in un bosco, con luce fioca e maga con il turbante.


Dalla mia parte, quello che mi ha sempre salvata dal credere nell’oroscopo, è stato il caso fortuito che ha voluto me e mia nonna dello stesso segno zodiacale. Leggere “nuovo amore in vista” e pensare a mia nonna (sposata con mio nonno per più di 50 anni) mi ha sempre divertito molto e convinto che non sarebbe stato Paolo Fox a decretare la fine di una mia relazione, a far bene o sbagliare sono sempre stata bravissima da me!


LaCri