Caro Babbo Natale 2/il ritorno de LaCri

Babbo Natale
Babbo Natale

Cari Mamma e Babbo Natale, fate, elfi e folletti del bosco,


Continuo a rivolgermi a voi per la lista dei regalini che come potete leggere non sono mai materiali, segno che avete a che fare con una personcina pura di cuore (e modesta).

 

Vi chiedo un barista capace di fare un buon cappuccino ogni volta che ne desidero uno, bello (il barista) cremoso (il cappuccino) e alla temperatura giusta, grazie.

 

Poi mi piacerebbe che piovesse solo quando non devo uscire, che a Natale nevicasse e che quando sono al mare ci fosse il sole con l’arietta.

 

Per Natale vorrei anche parlarvi del cinema. Vorrei che la gente con la tosse cronica decidesse di non andarci, che al mio vicino che guarda il display del cellulare compulsivamente ogni 6 secondi, si scaricasse all’istante la batteria e che i popcorn durassero per tutto il film.

 

Per questo Natale vi chiedo inoltre un reso, per favore portatevi via tutti i gatti rognosi che mi stanno attaccati agli attributi che biologicamente non dovrei avere, io li ho sopportati abbastanza!


Con affetto
LaCri