10 cose che ho capito delle piante da quando ho una casa

piante
piante
  1. Il pollice verde non esiste.
  2. Esistono cura, attenzione, piante giuste nel luogo giusto e come sempre nella vita la giusta dose di culo che non guasta.
  3. Ci saranno giorni in cui vi sembrerà di essere Nanni Moretti nel film Bianca “poco sole, cos'è che vuoi??... Più acqua, meno acqua??... Perché non parli?!... Rispondi!”.
  4. Sarete molto buffi ma le piante non vi parleranno quindi starà a voi capire cosa vogliono.
  5. Curare le piante significa avere una piccola fabbrichetta di ossigeno, che non è cosa da poco.
  6. Se per voi un fiore non è di alcuna utilità coltivate pomodori, basta lasciarli al sole e bagnarli, magari non farete una produzione da rivendete al mercato ma volete mettere bio e km zero a casa propria?
  7. Ci sono piante che non riescono, è un dogma di fede, forse è idiosincrasia vegetativa, la mia pianta tabù è l’orchidea, alla morte tragica della numero 3 ho deciso di evitare di adottarne altre (e la cosa ovviamente mi fa incazzare come un puma perché le adoro).
  8. Per fortuna qualsiasi dubbio voi abbiate sulle piante ce l’ha avuto qualcun altro prima, quindi che siano riviste o siti internet, riceverete consigli a profusione, spesso discordanti ma vale la pena provarle tutte.
  9. Ci sarà un momento, di solito in tarda primavera, in cui tutte le vostre creaturine saranno sbocciate, lo scoprirete per caso un sabato mattina in cui andrete meno di corsa e la cosa riuscirà a commuovervi.
  10. Se pensate di essere senza speranze provate con il rosmarino, lo mettono anche nella aiuole degli Autogrill, vorrà pur dire qualcosa!