Vasco: il concerto è dentro, fuori e tutto intorno

Chi mi segue su Instagram (@cristinafelice) avrà notato che ho postato diverse foto di quel che accadeva fuori dai diversi concerti che Vasco ha tenuto a Torino nel Tour KOM013, ecco ora vorrei tirare le somme e fare un po’ di considerazioni.

Il concerto. I prezzi dei concerti sono davvero troppo alti, nonostante questo c’è chi riesce a raggranellare con fatica i soldini necessari, questo spiega le quattro date sold out solo a Torino. Li abbassiamo un po’ i prezzi dei concerti in modo che non ci si debba svenare?

Fuori dal concerto. Il pubblico si divideva in immense categorie, chi aveva il biglietto per un’altra data ma non voleva perdersi l’atmosfera (come insegna il film <<Ciao ma’>>” non si tratta solo del concerto ma dell’atmosfera che si crea prima), chi il biglietto non poteva/voleva comprarlo ma ha comunque vissuto l’atmosfera, sentendo i brani e cantando con gli amici da fuori e infine altri. Negli altri ci sono categorie diverse, genitori con infanti non ancora deambulanti, vecchietti, simpatizzanti, insomma all’appello c’era almeno un rappresentante per ogni categoria! E se avessimo destinato un’area del parco alla proiezione del concerto con un maxischermo? Biglietto da un euro e via, non sarebbe stata una buona idea?

Guadagni. Beh certo, in primis Vasco e i suoi, poi metterei il comune di Torino che ha staccato un numero impressionante di multe, paninari, birrai, luridi in genere, locali della zona, venditori di gadget, possiamo quindi affermare che Vasco faccia girare l’economia?

Parcheggio. Vasco mi deve 5 Euro a serata perché ho girato e girato e girato come una matta per un parcheggio, perché le menti brillanti che hanno riprogettato l’area per le olimpiadi hanno altresì dimenticato che non sappiamo volare. Le mie proposte sono biglietti del bus gratis e collegamento da ogni zona della città. Parcheggi a pagamento per i non residenti nella sera del concerto oppure parcheggio convenzionato e compreso nel prezzo del biglietto, insomma pensatene una caso ma risolvete il problema, ok?

Vetro. I contenitori per il vetro sono insufficienti (quindi basta dire che la gente è incivile, le foto sono una bella prova di civiltà a mio avviso), quindi implementare cassonetti. Segnato?

 

Ovunque voi foste spero vi siate goduti almeno una delle quattre date, sperando che ce ne siano altre prestissimo, i concerti sono musica ma anche arte e vita.