Chiamare le cose con il loro nome

Vorrei partire, in questa elucubrazione condivisa, da una citazione tratta dal film: “Il diavolo veste Prada”, dopo l’avventura di una notte con lo scrittore lui la chiama “piccola” e la Hathaway risponde “non chiamarmi piccola”.

Cito spesso questo film, perché l’ho amato molto (nonostante sia nettamente diverso dal libro  che vi consiglio) e perché include una serie di perle di saggezza non da poco.

 

Ma torniamo alle parole, “piccola” mi chiama il mio fidanzato, il messaggio era chiaro e allora perché la mattina quando guardo i deal su Groupalia o Letsbonus leggo che al Six Love (noto motel a ore piemontese con stanze a tema) ci vai per farti le “coccole”? Ci sarà uno staff creativo in grado di scegliere le parole corrette spiegare il concetto, semplifico il tutto. Sempre a Torino tanti anni fa sul giornale campeggiava la pubblicità del Motel Giulio Cesare, logo nero e giallo, claim “per i vostri momenti d’intimità”, meglio no? Non ti aspetti di trovare il pupazzo di Winnie the Pooh sul copriletto a cuori ma pensi che abbiano un parcheggio riservato e che il receptionist eviti di sogghignarti in faccia.

 

Vale lo stesso principio anche per le relazioni, non facciamo finta di essere amici solo perché Facebook chiama così i contatti, chiamiamo amici solo quelli che se li svegli alle 3 di notte perché sei in paranoia accendono la luce e ti ascoltano (o fate voi le vostre regole, era un esempio). Io penso che nella vita servano relazioni a diverso livello ma non facciamo finta che il livello sia lo stesso con tutti, è certamente mutevole ma non sono tutti amici!

 

Altro ambito in cui campeggiano i nomi di fantasia sono quelli di lavoro, leggo di tutto nelle firme delle email o nei biglietti da visita, ci sono aziende di 12 persone con 12 manager, ma chi è che gestite?


La gente così si convince di ricoprire ruoli che non gli appartengono ed è così che nascono le frustrazioni, perché in fondo prima o poi ognuno di noi la verità se la deve raccontare o rischia che gliela svelino gli altri!