Elenchi stressanti, ricette rilassanti

Ogni giorno consulto il mio elenco con la speranza che qualcosa nasca, fatico un po’, spesso so di dare molto ma di non ottenere grandi risultati, altre volte mi limito a fare poco e mentre non spio qualcuno si accorge di me… Come filosofa non sono un granché ma volevo condividere le evoluzioni dei miei pensieri. Spero che il vostro elenco dia maggiori soddisfazioni!!! In compenso ho trascorso un bellissimo weekend, ci siamo viziati con polenta e fonduta, meno male che stasera vado a smaltire in piscina! Come sta andando lo shopping dei saldi, avete visto che qualcuno ha iniziato a fare il 70% di sconto? E’ il mio attimo preferito, ti porti a casa superoccasioni a prezzi piccolissimi! Ho preso un vestito molto seventies e un paio di leggings, dato il gelo dell’ultimo periodo non credo lo inaugurerò a breve ma troneggia sull’anta del mio armadio! Concludo con la perte culinaria, abbiamo testato la mousse alla Crema al Whisky, non mi ha entusiasmato per nulla, stasera pesco un altro dolce più cioccolatoso e vi dirò com’è. Le ricette di polenta e fonduta sono semplici ma ve le scrivo lo stesso: Fonduta, mettere a bagno la Fontina d’Aosta con un po’ di latte, lasciare ammorbidire qualche ora, scolare via 1/3 del latto e metter sul fuoco a bagno maria, quando il formaggio sarà sciolto aggiungete un tuorlo per ogni etto di fontina sbattendolo velocissimamente (altrimenti fate un rosso sodo cotto nella fontina!), continuate a girare fino alla consistenza cremosa. Per la pomenta è fondamentale la farina, io prendo da Eataly quella di Marino Felice a grana grossa, cuoce per circa un’ora in acqua salata, poi mettete 2/3 di toma saporita e 1/3 di fontina, un pochino di burro et voilà. Va beh dai ho fatto anche gli zucchini ripieni, vi do la ricetta e poi vi saluto che è tardi! Prendete 3 zucchini, 3 bianchi d’uovo (i rossi erano nella fonduta), un po’ di formaggio che avanza (nel nostro caso pecorino), qualche oliva e pan grattato. Tagliae a metò gli zucchini, scavateli (con il coltello x sfilettare il pesce o latro arnese) mettete nel tritatutto del minipimer tutto tranni gli zucchini da rimpire, aggiungendo man mano il pangrattato, deve essere un impasto pastoso. Sbollentate gli zucchini in acqua salata e riempiteli, mettete tutto in forno a 180 gradi per circa 20 minuti e servite. Ora vi lascio, baci baci