BARATTOLI

Stamattina mi sono svegliata con un’illuminazione: usare le bottiglie del latte come barattoli! A casa nostra per parlare di barattoli si monta il ring e e si indossano i guantoni, a me i barattoli non piacciono mai, ma mai mai, invece stamattina mi sono svegliata con questa idea geniale che vedrò di concretizzare nel weekend, vi terrò aggiornati! Intanto vi aggiorno su qualche prova culinaria, abbiamo provato a fare il rosso d’uovo impanato (ricetta di Cracco). Noi abbiamo fatto così: mettere abbondante pangrattato in una ciotolina, dividere il bianco dal rosso e con molta cura depositare il rosso sul pangrattato. Con un cucchiaino ricoprire con altro pangrattato e mettere in frigo per due ore. Abbiamo poi provveduto a friggerlo ed è rimasto buonissimo! Ora voglio ampliare la ricetta abbinandolo a una focaccina fatta in casa un po’ concava. Un altro piatto sperimentato con successo è un sugo per la pasta. Avevamo in casa dei peperoni grigliati in barattolino di vetro, abbiamo aggiunto un po’ di ricotta e pepe e abbiamo frullato il tutto, abbiamo cotto la pasta e aggiunto dell’acqua di cottura al nostro sughetto, dopo aver saltato la pasta abbiamo aggiunto poco pecorino semistagionato. Ora siamo alla disperata ricerca di 2 comodini a un prezzo umano, ne abbiamo visti da 100 a 500 euro l’uno e volevamo spendere decisamente meno! Ho acquistato anche lo smalto nero in base acqua per decorare il tavolo della cucina e se avanza portarmi un po’ avanti con le mie sedie interminabili. Nel frattempo la juve ha vinto, c’è stato un terremoto ma io non me ne sono accorta, ci sono scioperi ovunque dai taxisti agli autotrasportatori. Lunedì sera quindi mi faccio convincere a fare benzina, non c’è ancora sciopero ma la fobia che ci sia ha fatto terminare il diesel da molte stazioni di servizio (la mia macchina va a benza ma io sono un po’ ansiosa!). Così sono andata alla pompa bianca dietro casa e mi sono messa in coda (con una Panda che cercava di beccarmi distratta e soffiarmi il posto!). Io la benza la faccio fare dal benzinaio quindi ero in totale panico quando ormai in coda da 20 minuti e completamente imbottigliata ho scoperto che dovevo provvedere da sola. Arrivato il mio turno prendo la chiave e tento di aprire il tappo del serbatoio, giro, tiro, alla fine si apre, pigio i tasti 20 e 10 e inizio l’erogazione di una totale di 30 Euro, non fluidi, la pistola dava dei colpetti e io mi sentivo tanto imbecille, a lavoro ultimato ho chiuso alla buona e sono andata alla cassa a pagare, tirando un respiro di sollievo!