Buoni propositi 2012 - Parte decisamente meno seria

Buoni propositi 2012 - Parte decisamente meno seria


E ora passiamo al cazzeggio che poi mi intristisco! Allora buoni propositi. Anche voi volete mettervi a dieta? E chi a gennaio non vuole farlo? E’ semplice, quelli che hanno deciso di impare il coreano con i corsi a fascicoli! Per chi decide di fregarsene di dieta e lingue straniere restano due opzioni: la palestra o le comode uscite settimanali, dal “corso di dolci con formine dai colori psichedelici incluse” a “collezionare camioncini d’epoca”. Dedichiamo un po’ d’attenzione a ognuno di questi potenziali serial killer! Allora io capisco un po’ di disintossicazione dopo i cibi superconditi delle feste, ci sta. Quello che fa ridere è che come proposito è scarno perché in panetteria ci sono già le bugie e le frittelle e se non è oggi sarà domani poi te le compri. E dopo c’è Pasqua, la festa del papà, della mamma, dello zio, due compleanni, gli amici che inaugurano casa nuova. Per quanto riguarda i corsi di lingue a puntate io ho molti dubbi, se volete davvero imparare una lingua andate a scuola e imparatela! Sulla palestra sono un po’ più precisa perché io faccio sport sempre e da sempre. Fatevene una ragione lo sport non fa dimagrire o almeno non quanto vorreste voi, ma io sono costretta a sentire sotto la doccia di gente che pensa di perdere 15 chili in due mesi!!! Al corso di dolci a puntate non ho nulla da obiettare ma vogliamo parlare dei colori scelti per le formine? Si era fatto di crack prima? Per i  camioncini d’epoca, fate un po’ voi ma davvero volete riempire mensole di oggetti inutili? Certo costano oggettivamente meno dei prendipolvere Swarosky ma non servono a nulla neanche quelli. Io un consiglino ce l’avrei: metteteli due libri su quella mensola o al limite due fumetti! Scherzi a parte, scegliete i buoni propositi che preferite ma cercate di non abbandonarli subito o almeno sostituiteli!