Vedere la neve il 07 ottobre...

Quanto può essere per me, fan di neve e Natale trovare come regalo di compleanno la neve? Non potete capire! Il mio compleanno com'è noto è il 06 ottobre, a pranzo ho fatto la festa in ufficio a cena con la mia famiglia. Il 07 sono partita per Livigno, dolcissimo regalo del mio fidanzato (che va beh mi ha anche fatto girare di brutto le balle, ma tralasciamo!). A parte l'inutile e deplorevole traffico bauscino, siamo giunti a Livigno verso le 22 con una tappa in un locale fantastico dove si mangia ottimamente, i prezzi sono giusti e il proprietario è davvero gentile, qui il sito www.ristorantemaitai.com Poco prima della dogana inizia a nevicare, che bella che era la neve...Il giorno dopo dopo la colazione dei campioni andiamo a rilassarci nell'idromassaggio, usciamo e ci offrono un pezzetto di polenta. Facciamo un giro, mangiamo un dolcino, proseguiamo con un po' di shopping, mi frantumo una gamba (sono viva ma pesantemente livida). Torniamo in hotel, saune varie e idromassaggio, cenetta buonissima con vino di Prada (scherzo era solo cara) e acqua di Bulgari (non scherzo è una versione figa della San Pellegrino, che cmq sa di San Pellegrino e non mi piace!). Nanna e ricolazione, per me un po' meno dei campioni, lasciamo l'hotel alle 10 in direzione St. Mauritz, voglio dire località fichissima, blasonatissima, un sacco di aspettative... Lasciate perdere, arrivate in un luogo pieno di casermoni di cemento dove a parte negozi di superlusso nun c'è nulla, il viaggio invece è stato da favola (vedi foto) immerso nei boschi innevati (si arriva tramite il passo del Gallo che costa 12 Euri). Girettino cmq fatto, ripartiti verso Bormio, delirio di gente, ci siamo poi fermati qui www.neravini.com ma lasciate perdere abbiamo pagato 4 euro a panino e anche i vini non venivano via a poco. Livigno è un posto da sogno però quindi non fatevela scappare, tra l'altro è in tax free quindi potete comprare le siga a 33 euro invece di 4, la benza che entra nel vostro serbatoio costa circa 2/3 del prezzo "italiano", insomma conviene, fidatevi di me! Per il resto è un paesone con casette di legno e un'ospitalità incredibile, mai visto persone così in un posto di montagna. Ultimo ma non per importanza il nostro hotel www.hotelmota.com personale splendido (in particolare il nostro cameriere, un ragazzo sardo attentissimo) e struttura curata, buon centro benessere, i nei giusto 2 un luce psichedelica nel corridoio e l'addebito della prima cena che non ci siamo potuti godere e che a loro non costava nulla scalare... Detto questo happy Livigno amici!