Progetti editoriali

La mia domanda di oggi è per me, mi chiedo se un giorno tra le mie ottantamila passioni deciderò quello che voglio fare da grande e temo che vorrò fare sempre un po’ di tutto. Il mio modo di fuggire alla noia, di stare sempre sulla cresta dell’onda mi porta a pensare che forse non è necessario scegliere. E così oggi riecheggia nella mia mente l’idea per un libro nuovo. Definisco meglio il concetto di nuovo in quanto la mia estate da pendolare del weekend mi ha portata a pensare a un libro che parli delle mie avventure ma che non parli solo di me. Di persone ne ho conosciute tante in questi mesi, e benché ci abbia parlato per al massimo 5 ore (ma spesso molto meno) potrei dirvi tante cose di loro. Un po’ di cose che parlano di loro e un centinaio di impressioni, film e farneticazioni della mia mente iperattiva, ma cosa conta? L’idea è di scrivere un libro a 4 mani che parli di un viaggio di persone diverse che si incontrano e per pochi attimi dividono un percorso e le loro storie. Quello che mi affascina dei romanzi scritti a più mani è il punto di vista su qualcosa di comune espresso da personalità diverse. Un po’ quello che accade quando sei amica di una coppia di persone e separatamente ti raccontano di una serata, un evento o un viaggio, alla fine ti chiedi se davvero siano state nello stesso luogo! Ora io avrei 2 persone in mente, vediamo se con la forza del pensiero almeno una giungerà sul mio blog o su FB per aiutarmi in questa impresa… Buona giornata mondo, fatevi venire tutti delle meravigliose idee oggi…