Lettera a proposito di Trenitalia spedita a Specchio dei Tempi

Giusto per info pubblico la lettera inviata a Specchio dei Tempi, diciamo che almeno proviamo a vedere se la pubblicano e se qualcuno risponde, noi ci sentiamo presto, abbracci

 

Buon pomeriggio, scrivo a proposito di un argomento che mi rendo conto essere molto popolare: il pessimo servizio di Trenitalia (ma nel male anche un modo per risparmiare del denaro).

 

Ho acquistato una casa a Sanremo, in settimana lavoro e nel weekend raggiungo (ci provo) la mia famiglia. Mi aspettavo con l'orario estivo di trovare almeno un treno che tra le 18 e 30 e le 20 partisse in direzione Ventimiglia (io finisco di lavorare alle 18, come tanti). Nulla. Il sito di Trenitalia propone un treno assurdo alle 19 e 05 da Lingotto con cambio a Genova che costa la bellezza di Euro 31 e 50 (in seconda classe), facendo controlli incrociati c'è il modo per risparmiare più di 10 Euro prendendo il regionale per Savona delle 19 e 07 e poi l'Intercity alle 21 e 46 da Savona a Ventimiglia (è lo stesso treno che passa alle 20 e 49 da Genova, guardate il numero). Le sere in cui lo prendo non sono sola. c'è un trasbordo in massa da uno all'altro treno (ci sono 24 minuti per il cambio ma il regionale è sempre in ritardo) quindi l'esigenza c'è per diversi piemontesi. Il 21 e 22 luglio ci sarà l'ennesimo sciopero, il numero verde risponde "per i regionali vada in stazione quando vuole partire, se c'è parte altrimenti no". Ora vorrei sapere da Trenitalia se per 3 mesi l'anno allungano la tratta di un treno catturando un maggior numero di clienti non sarebbe una scelta strategica? In ogni azienda un cliente in più è una risorsa. E in alternativa non c'è nessuna compagnia di bus o l'Arenaways che vuole agevolare chi al mare ha piacere si arrivare il venerdì sera?

Cordiali Saluti

C. F.